TARGHETTA CON
INCISIONE LASER:

PRO E CONTRO

incisione laser su asta graduata

Le tecniche di personalizzazione di una targhetta sono molto numerose ed è facile perdersi all’interno di esse, soprattutto se non si ha familiarità con le varie tecnologie disponibili oppure un’esperienza pregressa con questo tipo di lavorazioni; ecco perché in questo articolo vedremo i diversi aspetti delle incisioni laser!

Clicca su una delle domande qui di seguito per andare direttamente alla sezione specifica:

Come posso avere una
personalizzazione
che sia indelebile?

> Quali sono i costi d’impianto?
> Posso avere un’incisione nera?
> Differenti tecniche di incisione
> Applicazioni particolari

Spesso riceviamo delle richieste relative ad un’incisione (chiamata anche marcatura laser) quando la tecnica consigliata è la stampa serigrafica semplicemente perché il tratto distintivo di quel progetto è l’utilizzo di un colore specifico, che non è una delle opzioni selezionabili in questo caso…Quindi facciamo chiarezza, in modo da avere le idee chiare sulla lavorazione necessaria sin dai primi momenti!

targhetta CE con incisione laser

UN’INCISIONE
A LASER E’
PER SEMPRE

L’elemento caratteristico di questa tecnologia, e suo principale segno distintivo è l’indelebilità.

Pur sembrando una cosa di poco conto, questo è un elemento estremamente importante, soprattutto in ambito industriale: si pensi ad esempio ad una targhetta CE oppure ad un’asta graduata; la loro installazione avviene, in genere, direttamente sulla macchina, spesso a stretto contatto con parti in movimento, o lubrificanti vari; inoltre possono essere soggette a frequenti sollecitazioni o pulizie con prodotti chimici.

In tutti questi casi, l’unica soluzione per fare sì che la nostra targhetta rimanga invariata nel tempo è quella di ricorrere ad una targhetta incisa a laser.

Inoltre, se la nostra necessità è quella di avere varie targhette con una struttura fissa, ma con valori variabili o codici sequenziali, la natura di questa lavorazione viene in nostro soccorso in quanto una volta impostato un listato (tramite un foglio di calcolo) o un progressivo, è il software stesso della macchina a gestirne l’incremento rendendo la lavorazione più semplice e riducendo la possibilità di errori di battitura a fronte dell’importante mole di numeri e simboli da elaborare.

Da non sottovalutare è la possibilità di poter convertire il listato in qualsiasi altro standard di codifica, come ad esempio il QR code, o tutti i differenti formati di codice a barre EAN.

incisione laser su particolare in acciaio

TOTALE
ASSENZA

DI COSTI
D’IMPIANTO

Il fatto di non dover utilizzare telai, strutture fisse o cliché, permette di poter effettuare prove differenti e lavorazioni campione in maniera agevole, riducendo sensibilmente tempistiche e costi di realizzo.

Tuttavia va tenuto presente che sebbene l’incisione laser sia possibile su una vasta lista di materiali (come ad esempio l’acciaio, l’ottone, il legno, l’alluminio anodizzato, il plexiglass, ecc…) il risultato non è quasi mai lo stesso tra uno e l’altro, e anche rimanendo sullo stesso materiale prescelto, l’intensità dell’impulso utilizzato può generare risultati differenti.

Per tutti questo motivi, solitamente si procedere alla realizzazione di una campionatura da visionare per approvazione e, una volta raggiunto il risultato sperato, si procederà alla realizzazione dell’intero lotto o, in caso contrario, le modifiche potranno essere effettuate in pochissimo tempo!

Per quanto riguarda il colore della marcatura laser, purtroppo le possibilità di scelta sono abbastanza limitate. Tenendo presente che l’incisione è di fatto una abrasione/bruciatura, si possono modificare l’intensità dell’impulso e il numero delle passate chiarendo o scurendo il risultato finale, ma non la sua tonalità in senso generale.

Oltretutto anche il materiale che si incide ha un’influenza molto rilevante sul colore risultante. Ad esempio l’alluminio anodizzato argento difficilmente darà un’incisione nera, ma tono su tono. Ecco perché in questi casi, per garantire una leggibilità ottimale è preferibile utilizzare un alluminio anodizzato nero (o di qualsiasi altro colore) in modo da ottenere un risultato con un contrasto tale da rendere la targhetta facilmente comprensibile.

Se si sta cercando un’incisione di colore scuro, su una targhetta metallica è l’acciaio (oppure l’ottone) il materiale da utilizzare! Infatti le marcature laser effettuate su questo materiale restituiscono un tono molto vicino al nero, e aumentando l’intensità ci si può avvicinare molto a questo colore.

Una particolare menzione, infine, va fatta per i laminati bi-strato su base ABS. L’incisione laser su un bilaminato asporta la parte superficiale rivelando il colore dell’anima allinterno del materiale stesso. Sfruttando le diverse combinazioni di colori disponibili si riuscirebbe così a soddisfare la necessità di una targhetta incisa “a un colore”, senza necessariamente dover ricorrere ad una targa fresata e smaltata che ha tutt’altro processo produttivo.

COLORE
DELL’INCISIONE
LASER

portachiavi in plexiglass con incisione laser

DIFFERENTI
TECNICHE
DI INCISIONE

Una prima distinzione può essere fatta sul diverso tipo di sorgente: tra Fibra e CO2. La prima sorgente viene generalmente utilizzata per i metalli, mentre l’incisione laser CO2 si applica prevalentemente per i materiali organici (legno, vetro, plexiglass, ecc…). Con questa tecnologia siamo in grado di realizzare anche il taglio di alti spessori (fino a 30 mm) con bordo lucido, sfruttando la sorgente che, riscaldando la superficie risparmia successive lavorazioni di rifinitura. Stesso discorso vale per la fibra che permette il taglio di forme complesse dei metalli fino al alti spessori.

In entrambi i casi si ha la possibilità di unificare due lavorazioni (taglio laser ed incisione) nella stessa macchina, contenendo i costi in termini di tempo carico/scarico macchina; inoltre va tenuto presente che per eseguire queste lavorazioni il pezzo non va mai staffato, quindi anche in caso di materiali particolarmente delicati si assicura il minimo contatto possibile, salvaguardandone al massimo l’integrità originale.

In caso di lotti contenuti combinare taglio laser e incisione è pertanto la scelta migliore, mentre in caso di tirature maggiori è consigliabile suddividere in due fasi il lavoro, che verrà preceduto dal trancio tramite una punzonatrice, per poi incidere a laser i pezzi ottenuti.

targhetta in legno con incisione laser
incisione laser con la tecnica della fotoincisione

APPLICAZIONI
PARTICOLARI

La fotoincisione è una di quelle applicazioni particolari di incisione laser che permette il trasferimento di immagini particolarmente complesse, oppure di alcuni pattern.

Sempre in ambito più artistico che funzionale, c’è l’incisione laser su rotativo, che tramite un cilindro a 360° riesce appunto a marcare anche superfici non lineari, restituendo risultati molto particolari e suggestivi.

La nostra azienda può vantare una lunga presenza nel settore in quanto presente sul mercato dal 2000, essendo la prima azienda in Italia dotatasi di questa tecnologia per poi applicarla a vari materiali.

Giunti a questo punto, non resta altro che scegliere quale tipo di lavorazione a laser soddisfa le proprie esigenze, e per qualsiasi dubbio o richiesta di preventivo non esitare a contattarci.

CONTATTI

Riproduzione Riservata © copyright Targhette Point – un marchio Giromari Point Srl Unipersonale